Pentedattilo

img_20180725_1836261030809982.jpg
veduta del borgo
Paese semi-abbandonato che sorge a pochi chilometri dal tratto di costa della Calabria che guarda a Sud. Il piccolo centro abitato sorge a ridosso di una rupe a forma di mano con le dita protese verso il cielo da cui prende il nome (Pente – cinque, dattilo – dita). La rupe è una particolarissima formazione rocciosa costituita da conglomerato naturale. Il paese è stato abbandonato in seguito alle alluvioni del 1951, e per anni era caduto nell’oblio. Oggi è oggetto di importanti interventi di restauro e rivitalizzazione che ne hanno fatto una meta turistica.
Molto bella la vista che spazia sulla sottostante Marina con l’Etna sullo sfondo.

Succ ->

Annunci

Diario di un viaggio a piedi nella Calabria Greca

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: